giovedì 20 settembre 2018
05.05.2012 - REDAZIONE

Valle Arroscia: l'imprenditoria lancia il "cooking team building"

Un nuovo marchio per la Valle Arroscia, un brand che sia in grado di rappresentare l’identità, lo spirito del suo straordinario patrimonio di  beni materiali e immateriali. A questo progetto strategico stanno lavorando gli imprenditori dell’alta Valle Arroscia che sotto la guida dei docenti Franco Laureri, Giampiero Laiolo e del presidente di Elfo Liguria e tutor del corso Angelo Toscano, hanno promosso per la giornata dell’ 8 giugno un seminario di “Welcome You Are In Liguria”. 

L’attività formativa sarà incentrata sulla metodologia del Cooking Team Building e si svolgerà a Mendatica, presso il laboratorio della cucina bianca – civiltà delle Malghe, dalle ore 14.00 alle ore 22.00. L’idea portante del progetto è quella di promuovere nuovi contesti per collaborare attraverso la tecnica del “fare insieme” in cucina. L’obiettivo primario dell’evento culinario è quello di una grande “prova d’orchestra” che dia impulso a nuovi sinergismi tra Istituzioni, Enti, Associazioni ed Operatori. Il seminario improntato su: “prodotti plus valore del territorio”, metterà a cucinare  insieme amministratori pubblici, operatori turistici ed imprenditori dell’agroalimentare con il fine dichiarato di “imparare a collaborare” e con il compito pratico di redigere un calendario condiviso di top eventi della Valle Arroscia. Il Cooking Team Building sarà coordinato dai docenti Franco Laureri e Andrea Pomati, sotto la supervisione di Angelo Toscano e rappresenterà il preludio al lancio del nuovo marchio con una riflessione condivisa sulla strategia di rilancio turistico di tutte le località della Valle. L'obiettivo del format è coinvolgere il team in un'attività innovativa, trasformandolo in una vera brigata di cucina. Il  progetto punta sulla unicità dei prodotti e della cucina del territorio per unire sotto un unico marchio, i patrimoni dei Comuni della Valle Arroscia.

Il posizionamento strategico del luogo, via prioritaria di collegamento tra area mediterranea ed area alpina, naturale tracciato di transito tra la costa e le terre padane, ha favorito l’instaurarsi di una civiltà, crogiolo di sapere e sapori, del tutto agricola.

Le fasce altimetriche ravvicinate hanno permesso colture tanto varie, pertanto pregiate, in un lembo di terra molto limitato.

E sopra i coltivi, i pascoli naturali, il regno della biodiversità, delle acque sorgive, dei lariceti di quota, delle camminate, delle ciaspolate e delle escursioni equestri in ampi spazi, regni di pace e sensazioni uniche.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo